I nuovi pianeti

La lettura della carta natale quantistica è estremamente precisa anche perchè utilizza molti pianeti in più rispetto all’astrologia tradizionale e moderna. La maggioranza delle “astrologie” si ferma al massimo ai 10 pianeti noti fino al 2000 (sole, luna, mercurio, venere, marte, giove, saturno, urano, nettuno, plutone). L’astrologia quantistica è l’unica che utilizza i nuovi transplutoniani: orcus, quoaor, haumea, makemake, varuna, eris, sedna. Inoltre fa uso di chirone, del pianeta cerere e degli asteroidi principali (pallade, vesta, giunone). Le informazioni che si ottengono dall’uso incrociato di tutti questi corpi celesti forniscono una descrizione rigorosa ed esatta del progetto di vita, delle persone che abbiamo incontrato, dei blocchi che abbiamo dentro, della missione da svolgere sulla terra. Ci danno per filo e per segno le chiavi di volta per riunirci in tutte le nostre parti. I nuovi pianeti sono parti dell’umanità che è arrivato il momento di riconoscere e riunire in noi: i tempi sono maturi per ampliare la coscienza fino a questi pianeti che portano nei loro significati le iniziazioni ad un rapporto diretto con l’anima.