28 marzo 2021 – LUNA PIENA IN BILANCIA

Potrebbe essere un contenuto artistico
DOMENICA 28 ORE 20.45 (influenza 4-5 giorni prima fino a 1 o 2 dopo). È una luna che ha con se una chiave che permette di guarire il cuore. Siamo portati a pensare che il cuore si apre donandoci o dedicandici totalmente agli altri, annullando noi stessi, ma non è così: non è così soprattutto nel caso della bilancia che vorrebbe essere la più altruista di tutti. Se la bilancia pensa sempre a fare ciò che più piace agli altri, ovviamente si aspetta che gli altri facciano ciò che più piace a lei. E non avverrà mai. Non sarebbe più semplice fare direttamente ciò che piace a lei?
La bilancia cerca una prova di amore esteriore mettendo l’altro prima di se , ma non sceglie con amore e desiderio, non sceglie il piacere per sé (in pratica non sceglie mai, basta andarci a fare shopping insieme 😂… ). Cosi il cuore resterà chiuso, perche non si gode la vita, come il suo grande sogno d’amore…. Ma a parte le bilance (o gli ascendenti o lune), per tutti i segni questa luna fa sentire il problema di valore personale, del talento e del riconoscimento di noi stessi e degli altri.
Se do valore a tutti quanti tranne che a me stesso, mi aspetterò che il riconoscimento arrivi da qualcuno al di fuori di me (aspetta e spera), e il mio cuore resterà sempre chiuso. Solo facendo un passo deciso verso il mio valore, andandolo a prendere con forza finalmente potrò entrare nell’amore. Il cuore prima va aperto e poi emenerà solo amore, ma se siamo feriti nell’orgoglio, nella mancanza di talento individuale, offesi da qualche svalutazione o affronto ancestrale o recente, inutile fare i buoni. Sentiamoci prima centrati, “belli e bravi” , valorizzati da noi stessi e non secondi a nessuno perché unici nel nostro genere e poi saremo davvero nella pace e nell’amore.
Al contrario, se non riconosciamo il valore negli altri significa che temiamo lo scorrere naturale della forza della natura negli esseri umani. Non ci riconosciamo talenti naturali, non vediamo che ci sono cose che possiamo fare senza sforzo e che ci vengono magistralmente bene. Possono essere ancora allo stato embrionale, o addirittura semi da piantare, ma ci sono. Forse ci sarà dello spazio-tempo fra il “qui e ora” e la loro manifestazione, ma cosa conta qualche anno di attesa in confronto a un piano animico di millenni? L’invidia è non riconoscere il fantastico “xman” che siamo anche noi. E questa luna di rovescio ne porta un bel po’. Il paragonarsi agli altri è il problema del sole ariete opposto.
Ognuno si dividerà fra i due poli, bilancia e ariete. io e gli altri. Sentirsi di valore senza toglierlo agli altri. dare valore agli altri onorando allo stesso modo il nostro, questo ci chiede la luna. Elogiamo e ci sentiremo elogiati, apprezziamo e ci sentiremo apprezzati. Se attraiamo invidia è perchè non sentiamo di meritarci i nostri doni naturali.
Il consiglio della luna è riconoscere e amare tutto il nostro valore e riconoscere e amare tutto il valore degli altri.
Facciamo queste due cose insieme.
Amiamo il nostro cuore ferito e amiamo il cuore ferito degli altri.
C’è una base egoica narcisistica che rovina il nostro lavoro e le nostre relazioni, e la possiamo sentire in noi stessi o in chi ci sta vicino.
Il narcisista deve amare l’altro e dargli tanto valore e imparerà ad amare se stesso. L’offeso dovrà perdonare, l’invidioso riconoscere la maestria di ogni capolavoro umano, chi è svalutato prendersi la sua porzione di riconoscimento nel mondo.
Sentiamo tutte le ferite che gli altri possono farci perché erano già dentro di noi, perché siamo feribili noi. Di conseguenza non sappiamo amarci totalmente, non possiamo amare totalmente finché cè la ferita.
È un lucchetto che impedisce di esprimere tutto il tesoro che è in noi e di vedere il tesoro che sono gli altri. Apriamo il forziere e amiamoci come se fossimo la cosa più preziosa del mondo, amiamo l’altro come se fosse degno dell’oro più prezioso, del diamante più puro, del dono più regale di tutto l’universo. Siamo al primo posto indiscusso, e lo è anche chi amiamo.
Ecco che la luna bilancia aprirà alla vera pace, all’affetto vero, mostrandoci il tempio zen del nostro cuore, l’amore che cura e guarisce ogni relazione, che apre ogni animo, anche quello più sofferente.
Buona luna piena
Alessandro Pandolfi
Per consulti individuali scrivimi a astrologiaquantistica@gmail.com
Condividi l'articolo su Facebook:

Lascia un commento